La Vallelunga raccoglie appello degli Autotrasportatori e contatta il Presidente Mattarella e la GNV

Recependo l’accorato appello degli autotrasportatori che in questo nefasto momento sono chiamati ad una immane mole di lavoro e ad assicurare che cibo, farmaci e generi necessari alla Ns. sopravvivenza arrivino nei Supermercati e a destinazione, in modo che possano essere fruibili da tutti i cittadini. L’appello degli autotrasportatori è dovuto al fatto che arrivano agli imbarchi che collegano via nave le Ns. Isole, stanchi ed affamati ed a bordo nave si sono sentiti dire non possiamo fornirvi il Pasto il Ristorante è chiuso. A seguito di contatto telefonico con Grandi Navi Veloci abbiamo appreso che una nave non GNV, e particolarmente ha destato la nostra attenzione, il comportamento di un partner Francese di GNV, che non ha servito il Pasto agli autotrasportatori italiani, facendosi scudo forse di una errata interpretazione del Decreto del Governo Italiano, l’equipaggio addetto si è “ammutinato”.

Stigmatizziamo questo comportamento messo in campo, da quelli che alcuni… chiamano “cugini”, se questa è la loro considerazione di “parentela”, possiamo dire che per noi non sono nemmeno parenti alla lontana…. La GNV comunque, si è immediatamente attivata rinunciando ai servizi dei Francesi… ci ha anche garantito telefonicamente, che presterà particolare attenzione affinché a bordo nave, non venga a mancare il Pasto ai Ns. Autotrasportatori.

Ma GNV è solo una delle Compagnie di navigazione che fanno la tratta marittima che collega la Ns. penisola alle Ns. Isole pertanto abbiamo provveduto a chiedere l’intervento urgente del Presidente Sergio Mattarella , con richiesta Protocollo della Presidenza della Repubblica n. 2020 03240025738 , affinché intervenga in favore degli Autotrasportatori sensibilizzando tutte le Compagnie marittime, e il Ministro dei Trasporti che in questo frangente ci appare alquanto “distratta” sembra che anche le isole di rifornimento delle autostrade stiano aumentando i prezzi… qualcuno deve intervenire e il Ministro ha il dovere di frenare queste situazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter the text from the image below