Presidente Vallelunga: un ringraziamento da me e dagli Autotrasportatori alla Compagnia marittima GNV.

abbiamo appreso dai Ns. autotrasportatori che come promesso la Compagnia marittima a tenuto fede alle sue promesse erogando i Pasti a bordo delle sue navi agli autotrasportatori, in un momento così nefasto per l’Italia tutta, che sta affrontando questa immane Pandemia, le difficoltà ci sono per tutti, ma la GNV non si è tirata indietro ed ha fatto squadra con gli autotrasportatori e con tutto il Popolo italiano, ricordiamo che senza il l’impegno a consegnare le merci da parte degli autotrasportatori i supermercati avrebbero gli scaffali vuoti ed il Popolo non avrebbe la possibilità di acquistare, i generi alimentari necessari a tutti per la sopravvivenza.

View More Presidente Vallelunga: un ringraziamento da me e dagli Autotrasportatori alla Compagnia marittima GNV.

La Vallelunga raccoglie appello degli Autotrasportatori e contatta il Presidente Mattarella e la GNV

Recependo l’accorato appello degli autotrasportatori che in questo nefasto momento sono chiamati ad una immane mole di lavoro e ad assicurare che cibo, farmaci e generi necessari alla Ns. sopravvivenza arrivino nei Supermercati e a destinazione, in modo che possano essere fruibili da tutti i cittadini. L’appello degli autotrasportatori è dovuto al fatto che arrivano agli imbarchi che collegano via nave le Ns. Isole, stanchi ed affamati ed a bordo nave si sono sentiti dire non possiamo fornirvi il Pasto il Ristorante è chiuso. A seguito di contatto telefonico con Grandi Navi Veloci abbiamo appreso che una nave non GNV, e particolarmente ha destato la nostra attenzione, il comportamento di un partner Francese di GNV, che non ha servito il Pasto agli autotrasportatori italiani, facendosi scudo forse di una errata interpretazione del Decreto del Governo Italiano, l’equipaggio addetto si è “ammutinato”.

Stigmatizziamo questo comportamento messo in campo, da quelli che alcuni… chiamano “cugini”, se questa è la loro considerazione di “parentela”, possiamo dire che per noi non sono nemmeno parenti alla lontana…. La GNV comunque, si è immediatamente attivata rinunciando ai servizi dei Francesi… ci ha anche garantito telefonicamente, che presterà particolare attenzione affinché a bordo nave, non venga a mancare il Pasto ai Ns. Autotrasportatori.

Ma GNV è solo una delle Compagnie di navigazione che fanno la tratta marittima che collega la Ns. penisola alle Ns. Isole pertanto abbiamo provveduto a chiedere l’intervento urgente del Presidente Sergio Mattarella , con richiesta Protocollo della Presidenza della Repubblica n. 2020 03240025738 , affinché intervenga in favore degli Autotrasportatori sensibilizzando tutte le Compagnie marittime, e il Ministro dei Trasporti che in questo frangente ci appare alquanto “distratta” sembra che anche le isole di rifornimento delle autostrade stiano aumentando i prezzi… qualcuno deve intervenire e il Ministro ha il dovere di frenare queste situazioni.

La Vallelunga al Presidente Conte: servono misure urgenti per Termini Imerese

URGENTE RICHIESTA INTRODUZIONE SPECIALI MISURE IN FAVORE
DELL’ECONOMIA DI TERMINI IMERESE

La Presidente Paola Vallelunga scrive al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e chiede l’emissioni di misure urgenti per Termini Imerese (Sicilia). A seguire la lettera inviata dalla Presidente Vallelunga

Milano 12/ 03/ 2020
Invio via PEC al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

OGGETTO: URGENTE RICHIESTA INTRODUZIONEC SPECIALI MISURE IN FAVORE DELL’ECONOMIA DI TERMINI IMERESE

Gentile Signor Presidente , Avv.Conte ,
A seguito di quanto stiamo vivendo come Nazione , sia umanamente che per la drammaticità nel suo insieme del #CORONAVIRUS che noi
italiani stiamo pagando anche con la perdita purtropo di vite umane oltre che economche, a causa della chiusura di quasi tutte le attività che
come ben saprà stanno dando l’ affondo all’intera economia del Paese non a caso servono con la massima urgenza importanti misure per
l’immediato rilancio della Nazione ” I Comuni sono stati chiamati a svolgere un ruolo fondamentale,ma anche ai singoli cittadini (lasciati senza mascherine dal 23 Gennaio 2020 e senza che la protezione civile informi su quali città vengono destinate le varie unità,) è stato imposto a tutti di dichiudere ogni attività (non essenziale ) come una chiamata ” alle armi ” e i cittadinistanno rispettando quanto imposto.
L’Esecutivo ha annunciato di voler restare a fianco dell Italia, e quindi di non abbandonare le imprese, e i lavoratori, ma riuscirà a dare risposte
a tutti i singoli problemi dei cittadini ? Quanto durerà questa pandemia? ogni singolo italiano ( di tutte le età ) è stato chiamato da parte del
Governo ad un sacrificio e ogni persona ha dovuto fare appello alla responsabilità nonostante il Coronavirus non l’ hanno provocato loro,
non è un ” opera italiana” tutti noi l abbiamo subito, specialmente nel momento in cui è stato chiesto di ” sacrificare ogni attività di restare a
casa, una richiesta che anche se puo sembrare semplice ha privato della propria economia “domestica ” e libertà ogni cittadino cosa che di per
se va contro i Diritti Umani a mio parere e contro i diritti Costituzionalmente garantiti!
I cittadini hanno accettato tali misure pesanti per contribuire a sconfiggere il “mostro del Virus “e quindi per una piu che giusta causa ,c’è di mezzo la salute pubblica e va tutelata senza se e senza ma… ma a quale prezzo? tutti i cittadini si sono stretti responsabilmente intorno al problema Coronavirus ritrovandosi agli”arresti domiciliari ” pur senza aver commesso alcun reato !
A fronte di tutto questo, che già è davvero molto pesante da vivere per tutti gli italiani , facendo appello alla Sua comprensione,Le scrivo per
rivolgerLe una preghiera particolare per i cittadini di Termini Imerese splendida città purtroppo martoriata già dalla spinosa questione FIAT/Blutec …e non solo che ora piu che mai è afflitta anche dagli effetti del CoronaVirus situazione che ha definitivamente spento ogni speranza economica nella comunitù termitana e anche nei paesi limitrofi ( come Trabia, San Nicola,etc lasciando tanti artigiani e piccoli esercenti nello sconforto piu totale ) Sò che Lei ha la sfida di far risollevare la Nazione ma i cittadini italiani stanno dimostrando grande responsabilità e ancor di più a mio parere ne stanno dimostrando i cittadini di Termini Imerese e di tanti paesi vicini che vivono di turismo e di piccole attività e che oggi sono completamente distrutti dalla crisi .
Pertanto Signor Presidente Conte, a tutti loro va mostrata comprensione cosi come va mostrata all ‘Italia intera perchè quando si chiede il sacrificio a liberi cittadini di giustificare addirittura con una carta scritta il momento in cui vanno a comprare il pane nonostante non siano in gruppo ne in raduni ma solo perchè cammina qualche metro per andare a comprare il pane o andare in farmacia credo sia davvero una misura che deprime ogni individuo , giustificare una passeggiata di pochi metri per acquistare il pane e restando obbligati a restare sotto casa da la sensazione di vivere, per assurdo ,in uno “Stato militarizzato ” pur senza capirne la ragione , e tale sensazione rende tanti italiani insicuri ma il suo compito è anche tranquillizzare la Nazione.

A tanti comuni dove l’ economia ristagna da anni e dove l economia è già in ginocchio è stato chiesto di ” chiudere tutto ” di essere responsabili la gente lo ha capito, ha aderito immediatamente con responsabiltà ma la responsabilità non è una valuta… con la responsabilità non si possono “acquistare beni di prima necessità “ne si puo usare per pagare affitti bollette ,cartelle esattoriali o affitti in scadenza nè per pagare i fornitori per i quali c è bisogno di liquidità, è utile solo a mentenere ordine.
Con al presente Le chiedo quindi in qualità di Presidente Pro Tempore del Partito Politico Rinnovamento per l ‘Italia , conoscendo personalmente da anni la tristezza e lo sconforto dei cittadini termitani ,( ma anche dei paesi limitrofi ) di tanti esercenti , dei piccoli imprenditori , ma anche lo sconforto delle Partita Iva, di introdurre una misura speciale ed ulteriore nel Decreto in favore della città termitana ma anche possibilmente della sicilia intera, una misura che vada, con immediatezza, a dare sollievo e speranza ad una città ( ed eventualmente alla regione tutta )che altrimenti non potrà andare avanti sulle sue gambe nel breve e a perire saranno i più deboli … So dalla stampa che il
Presidente Musumeci aveva chiesto solo la programmazione dei cantieri ma a mio parere serve liquidità , serve un ristori immediato a tanti al quale fare accesso con facilità , Le chiedo quindi di introdurre oltre alle misure quali ammortizzatori sociali per Partite Iva ,etc, cassa integrazione in deroga , e altre misure da voi già previste un ulteriore sostegno ( come ad esempio un fondo o una misura idonea che possa essere utilizzato sia dai giovani ma senza mettere un limite di età per accedervi ,) in favore di chi vuole fare impresa e questo per dare una sferzata di energia all economia favorendo innovazione ( ma che sia di facile e semplice accesso e non una misura con burocrazia complicata… ) magari per fondare delle start up che contribuiscano al rilancio dell economia e che possa essere utilizzata anche da tutti gli esercenti e piccole e medie imprese già attive per rinnovare e migliorare le loro attività ( incluso da artigiani ) con una formula che porti anche immediata liquidità e ovviamente prevedere un idoneo ristoro a chi ha chiuso le attività per una giusta causa che era la nostra salute ma che senza soldi perdurando tale grave crisi non potrà comprare da
mangiare … Richiamo la Sua cortese attenzione anche nel merito delle Carte gialle RDC avendo già chiesto giorni fa al Ministro del Lavoro di
poter “aprire ” la Carta gialla agli acquisti on line o comunque a poter prelevare piu contante ( non solo 100 euro) in maniera che terzi quali
associazioni possano andare a fare la spesa senza che la gente consegni la carta gialla che prevede il codice personale al fine di rendere semplice
e possibile l ‘acquisto dei generi alimentari e/o per acquistare cibo on line qualora nei supermercati diventasse impossibile ma anche per
diminuire le uscite da casa e contribuire a non diffondere il virus, e quindi ad una più rapida soluzione Ringraziandola sentitamente resto in attesa di un Suo gradito riscontro, e auspico che possa dare una rapida soluzione ai problemi dei cittadini termitani alla Sicilia e alla Nazione tutta
Cordiali saluti
Paola Vallelunga